Faro della Vittoria, luce di Trieste

di
Faro della Vittoria, Trieste © Andrea Lessona

Faro della Vittoria, Trieste © Andrea Lessona

Dal Poggio di Gretta, il faro della Vittoria accende intermittente la notte di Trieste. Lungo fascio di luce densa per indicare la via, e tracciare la rotta sicura verso il grande porto cittadino.

Costruita sui resti antichi del forte austriaco Kressich del 1854, la struttura è stata realizzata tra il 15 gennaio 1923 e il 24 maggio 1927 secondo i progetti dell’architetto italiano Arduino Berlam.

Come cita l’iscrizione alla base, “Splendi e ricorda i caduti sul mare (MCMXV – MCMXVIII)”, il faro della Vittoria doveva essere anche un monumento commemorativo oltre che un potente mezzo di segnalazione.

Statua del marinaio al faro della Vittoria, Trieste © Andrea Lessona

Statua del marinaio al faro della Vittoria, Trieste © Andrea Lessona

Il basamento della struttura è stato realizzato con pietra di Orsera dell’Istria e quella di Gabrie del Carso. È da lì che la possente colonna si alza sino alla gabbia in bronzo e cristallo in cui si trova la lanterna-faro che irradia luce per 31 miglia nautiche.

All’apice, si trova la statua bronzea della Vittoria alata realizzata dallo scultore Giovanni Mayer (Trieste, 1863-1943).

È sua anche quella del Marinaio che spicca sulla parte frontale del faro della Vittoria. La prima è alta 7,2 metri la seconda 8,6 metri.

Sul basamento della struttura, c’è una grande ancora. Molti pensano sia quella della torpediniera Audace – la prima nave della Regia Marina Italiana a entrare nel porto di Trieste nel 1918. Invece è quella della R.N. Berenice.

A guardalo dal basso salire in cielo, il faro della Vittoria è davvero imponente: 68 metri di prepotenza architettonica al cui apice la forma di un fascio littorio sottosopra svetta tra le nubi.

È lassù, dove la bora spira più forte che nasce la luce. È appena un po’ più sotto, dove si trova la prima terrazza della struttura, che preso l’ascensore e fatto scale strette sto andando a vedere da vicino il blu di Trieste.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Faro della Vittoria, luce di Trieste"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...