Fontana del Nettuno, Trento screziata

di
Fontana del Nettuno, Trento © Jordan Lessona

Fontana del Nettuno, Trento © Jordan Lessona

Dalla fontana del Nettuno, l’acqua screziata di luce zampilla ininterrotta e tinge la notte di piazza Duomo. Mentre mi avvicino per guardarla meglio, il vento attraversa il cuore di Trento e mi bagna dei suoi schizzi.

Visto da sotto, il monumento è ancora più imponente: capolavoro costruito su progetto dello scultore Francesco Antonio Giongo di Lavarone tra il 1767 e il 1769, ciò che ho di fronte è insieme artistico orfano di molte parti originali.

La statua del dio del mare che svetta sulla fontana del Nettuno dal 1945 è coppia bronzea realizzata nel 1942 da Davide Rigatti. Quella vera di Stefano Salterio da Como si trova nel cortile di palazzo Thum dal 1939 per preservarla dal deteriorarsi del tempo.

Fontana del Nettuno, Trento © Jordan Lessona

Fontana del Nettuno, Trento © Jordan Lessona

Anche i tritoni, così come i cavalli marini e gli altri gruppi scultorei che ornano il monumento, sono coppie realizzate dallo scultore Andrea Malfatti (1832-1917) su disegni del pittore Ferdinando Bassi (1819-1883).

Pure il bellissimo tritone superiore meridionale non è originale: è stato fatto nel 1920 sempre da Davide Rigatti. Mentre il vento ha smesso di soffiare e la fontana del Nettuno di schizzarmi, posso leggere la scritte incise sulle quattro mensole ai lati del fusto.

«Magnificum hunc fontem», «cum acquarum perpetuo cursu», «[d]esperanti[bus] omni[bus]», «Franciscus An[tonius] Iongo tri[dentin]us fecit». Nei cartigli, invece, ci sono le scritte «MDCCLXVIII» (1768) e «SPQT» (Senatus Popolusque Tridenti).

Realizzata per dare “salute e decoro della città, con lo scopo di portare acqua salubre dentro le mura di Trento, la fontana del Nettuno costò oltre 22 mila fiorini – una cifra enorme per l’epoca che scatenò discussioni e polemiche sulla sua effettiva necessità.

Oggi, il monumento è tra i simboli più importanti e caratteristici di Trento conosciuti nel mondo. Tanto che a Elberfeld, distretto di Wuppertal in Germania, esiste una copia identica realizzata nel 1895 dallo scultore Leo Müsch.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Fontana del Nettuno, Trento screziata"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...